Le 10 isole più belle d’Europa…secondo i viaggionauti

Come promesso eccomi di nuovo con voi per parlarvi delle altre cinque isole poco note tra le più belle d’Europa, quindi se non siete ancora convinti, a voi nuovi spunti per decidere dove andare.

le 10 spiaggie più belle d’Europa (le ultime cinque)

Turchia, Bozcaada, terra di contadini e pescatori, nascondeva nelle sue acque cristalline le navi greche prima della conquista di Troia. Bozcaada (si pronuncia bociada) è rappresentata da un piccolo porto di pesca, una costa vergine ornata da una sabbia dorata le cui spiagge sono spesso deserte.. Bozcaada è tutta qui ma non è poco.

Le insenature più suggestive si trovano sulla costa meridionale di sabbia mista a sassi come l’ Ayana o le spiagge attrezzate con chioschi e ombrelloni di Habele e Ayazma ma più affascinante tra tutte è la caletta solitaria di Ariana.

Visitando questa isola non si può non fare un salto al Martı Restaurant Café  dove  pochi tavolini sono da sfondo alla fortezza illuminata. Protagonista dei piatti e dell’infinità di meze, gli antipasti e il pesce (dai calamari ai branzini). In una vecchia stradina, si può trovare  il Salkim, la cui facciata decorata con affreschi di grappoli d’uva, offre piatti tipici del posto. Ma..gli habitué non mancano di frequentare Maya, un piccolo ristorante di 12 coperti, solo su prenotazione, piatti invitanti fusion greco-turco e saporite grigliate.

Bozcaada

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Italia, Capri, che dire di questa isola fantastica, unica italiana in questa classifica sicuramente discutibile e personale. Quest’isola è stata ed è l’isola del mediterraneo che ha visto passare artisti, intellettuali e scrittori  rapiti dalla sua magica bellezza. Qui puoi trovare un mix di cultura, mondanità, eventi, natura e storia che ogni giorno si alternano dando vita al mito di Capri che non ha  ancora oggi eguali nel mondo..se pensate alla sua “Piazzetta”, centro mondano dell’isola, pur se molto piccola è il centro mondano del mondo!

Troppo ci sarebbe da dire e da descrivere, aspetto dunque i vostri personali racconti.

capri  capri grotta

Portogallo, São Miguel,  insieme all’isola di Santa Maria, situata ad 81 Km di distanza, forma il Gruppo Orientale dell’Arcipelago delle Azzorre. Il suo punto più elevato  arriva a 1105 m  corrisponde al Pico da Vara; conosciuta come “l’isola verde”, è la più grande e popolata isola delle Azzorre, nonché la sede della Presidenza della Regione autonoma.

Paesaggi diversi di questa isola provocano un piacevole risveglio per i visitatori, con i suoi bellissimi laghi, spiagge di sabbia, colline, alte montagne, pianure verdi e un azzurrissimo mare.

Miguel è anche l’isola delle Azzorre che ha più da offrire. La sua città cosmopolita di Ponta Delgada offre al visitatore una miscela di vita contemporanea dal sapore storico,  monumenti di elevata architettura, parchi e le strade di ciottoli che si intrecciano fino ad moderno porto turistico, bei ristoranti, negozi, bar, locali notturni e bar di fronte all’oceano…cosa volere di più!

sao-miguel-Ferraria

Malta, Gozo, ma io direi Malta tutta  vale la pena visitarla, il suo mare di un azzurro mozzafiato ma diverso da zona  a zona, le sue scogliere comunque attrezzate per poter scendere in acqua a tutte le età. Tra le sue isole Gozo è rinomata per essere un paradiso tranquillo per chi pensa di  fare un salto indietro nel tempo e nello spazio. Il fascino dell’isola sorella di Malta è evidente: è più verde, più rurale e più piccola, dove  i ritmi della vita sono dettati dalle stagioni, dalla pesca e dall’agricoltura.

l territorio selvaggio di questa isola e la sua spettacolare costa aspettano di essere esplorate soprattutto per fare immersioni subacquee ma i suoi siti storici e meravigliosi panorami non possono non essere visitati. Imperdibili sono anche i templi preistorici meglio conservati dell’arcipelago, Ggantija.

gozo gozo2

Grecia, Zacinto, porto Limnionas beach, è uno dei posti più nascosti e per questo più belli e selvaggi dell’ isola.

Arrivare a Porto Limnionas non è così intuitivo, occorre prima raggiungere il paese di montagna di Agios Leon e da qui, seguendo una segnaletica stradale non sempre comprensibile, percorrere alcuni km lungo una strada asfaltata di recente che scende verso il mare e termina con un ampio slargo dove poter parcheggiare l’auto.

Dal qui basta scendere alcuni gradini scavati nella roccia per accedere a quella che in realtà, più che una spiaggia è un vero e proprio fiordo, in cui le sfumature di colore e la trasparenza dell’acqua lasciano ogni visitatore a bocca aperta.

Il mare, bello per i suoi fondali e per le sue grotte, è davvero l’ideale per gli appassionati di snorkeling, per fare fantstici tuffi ..Però attenzione, per rilassarsi sotto il sole occorre accontentarsi di stendere l’asciugamano su rocce piatte e lisce ma.. ne vale la pena!

IMG_2666 IMG_2675

 

 

Taggato con: , , , , , , , , , , , ,